Sedie4.png

Nella persona vi è una forza che ha una direzione fondamentale positiva. Più l’individuo è capito e accettato profondamente, più tende a lasciar cadere le false “facciate” con cui ha affrontato la vita e più si muove in una direzione positiva, di miglioramento. Karl Rogers 1961

Ci sono momenti nella vita in cui ci si sente spiazzato, spesso per cause ben evidenti, ma non sempre si riesce a determinare quale sia realmente il problema ,quale masso si ha nel cuore e quale quesito vaga nella mente

Son quei momenti in cui appoggiarsi a qualcuno, permette di riprendere fiato, risaldare i propri legami o scioglierli, rinforzare il proprio radicamento e render più forti le nostre gambe.

E' UN PERIODO B REVE IN CUI SI RESPIRA L'ATMOSFERA DEL'ASCOLTO AUTENTICO, NON GIUDICANTE CON TUTTE LE SUE POTENZIALTA' ENERGIZZANTI. 

Ma non bisogna fermarsi li: occorre volger l'ascolto in azione, la spinta delicata  a sostenersi con le proprie gambe,  ricercare la forza vitale sopita, le energie bloccate, l'energia positiva del pensiero costruttivo. Ci si muove per trovare una nuova cornice di senso, rivedere le convinzioni e sciogliere i nodi emblematici dell'esistenza e del vissuto, soprattutto emotivo.

Non si troverà mai la perfezione in chi è di fronte, non si troveranno strade predefinite, risposte precostituite, soluzioni assolute, ma sarà quel sostegno leggero a permetterne la ricerca  volgendo lo sguardo nel profondo del Sé.

Un cammino impervio che conduce al cambiamento: quel cambiamento che può raggiungere solamente chi desidera cambiare. Perché il cambiamento è doloroso, costringe ad abbandonare certezze, perdere le proprie bussole e lasciare andare statici orizzonti per acquisirne di nuovi; per arrivare a capire che:

-Per fortuna qualcuno mi ascolta, cerca di comprendere cosa significa essere me stesso, cosa provo, come mi vedo, come vedo gli altri, come vedo me tra gli altri, ma non è me stesso! L'ARTEFICE DEL MIO CAMBIAMENTO SON SOLO IO.-

Si presentano molteplici ostacoli lungo il cammino del cambiamento; il primo scoglio lo poniamo noi e superato questo la via è un poco più semplice

lampa.png